quality

Metodo georadar

Le indagini georadar sono utilizzate per la ricerca e la ricostruzione geometrica di reti di sottoservizi, serbatoi, manufatti interrati, resti archeologici e strutture in genere.

Il principio si basa sulla propagazione di onde elettromagnetiche dalla superficie mediante un'antenna trasmittente e sulla loro riflessione sulle interfacce presenti nel sottosuolo; affinchÚ avvenga la riflessione Ŕ necessario che esista una differenza in termini di permeabilitÓ dielettrica e conducibilitÓ elettrica tra l'oggetto interrato e la matrice circostante. Le antenne trasmittenti e riceventi sono a varia frequenza, e sono comprese in genere nell'intervallo da 40 MHz a 2 GHz.

In modo particolare, la metodologia georadar consente di individuare, con buona precisione e dettaglio, qualsiasi tipo di anomalia presente nei primi metri di sottosuolo del sito in esame, garantendo, al tempo stesso, costi contenuti e rapiditÓ di intervento. In questo modo Ŕ possibile indagare aree anche di notevoli dimensioni ed individuare le zone in cui concentrare eventuali successive indagini dirette (scavi, sondaggi e simili).

Le indagini georadar sono utilizzate per:


Per maggiori informazioni, scaricate la nostra
Brochure informativa